Recensioni

Recensione “lingerie” di Demetra Kanakis

Buongiorno miei dolcissimi readers!
Oggi vi parlo di un nuovo romance!

Titolo: Lingerie
Autrice:Demetra Kanakis
Genere: Romance
Editore: Le Mezzelane
Data di uscita: 14/04/18
Pagine: 124

Disponibile sia in ebook che in versione flessibile
Link acquisto amazon 

Laura è innamorata di Manuel, che l’ha coinvolta in un intrigante gioco erotico: provarsi biancheria sexy nei camerini dei negozi, fotografarsi e mandargli le foto. Un giorno viene scoperta mentre, in un negozio del centro di Milano, si riprende in un camerino. Mandata dal direttore, lui le intima di non farsi più vedere in quel negozio. Dopo questa figuraccia, Laura sconvolta arriva da Manuel con diverse ore di ritardo e lo scopre con un’altra donna Capisce di aver idealizzato la loro storia e, disperata e umiliata, scappa via. Settimane dopo un’amica le chiede di accompagnarla proprio nel negozio da cui è stata cacciata, lì rincontra il direttore, che le fa una scenata. L’indomani però lui la chiama per scusarsi e la invita per un aperitivo. Spinta dal desiderio di rivincita, Laura accetta. Iniziano a frequentarsi e lui, convinto che la biancheria intima sia una fissazione della ragazza, le regala capi pregiati e sexy, ma lei ne è infastidita. Dopo molti dubbi ed equivoci, Laura chiede all’uomo di trascorrere insieme un fine settimana sul Lago Maggiore: è l’ultima occasione per capire se la loro storia abbia un futuro.


Devo ammettere che la trama di questo libro mi aveva incuriosita parecchio. E’ difficile trovare un romance erotico breve e ben scritto. Ecco il motivo per cui ho deciso di dargli una possibilità.

Protagonista del libro è Laura, una giovane donna che una sera conosce Manuel, è subito attratta da lui, dai suoi modi di fare e dal suo aspetto. Ecco perché quando la prima volta Manuel le propone un gioco erotico, lei decide di partecipare, di non tirarsi indietro. Nonostante non sia abituata ad affacciarsi al tema sessuale in questo modo. Crede che farlo felice sia abbastanza, che possa essere un’esperienza divertente.

Laura si ritrova a provare della lingerie in camerino e ad inviare le foto a Manuel, fin dal loro primo incontro. Questo scambio tra loro è davvero molto inusuale, ma la giovane è convinta che sia soltanto un modo da parte di Daniel di dimostrare quanto le piaccia il suo corpo.
Manuel però è una persona scostante, non la invita fuori, a volte non si fa sentire per intere giornate, le uniche volte in cui è felice è quando lei va a casa sua e si concede completamente a lui. Quando e se Laura prova a non obbedire ai suoi ordini ecco che Manuel si trasforma in tutt’altra persona.

«Davvero? Non succede niente?» gli aveva chiesto, perplessa.
«L’unica cosa che succede è che io resto molto deluso, ma nel locale nessuno ti dirà nulla né ti costringerà a far cose che non vuoi. Sarai libera.»

Con il suo modo ammaliante, lui la convince a fare cose che altrimenti Laura non avrebbe mai fatto. A spingersi oltre i limiti, a mettere a disposizione altrui il suo corpo e a lasciare che sia lui a scegliere cosa sia meglio per lei.
Senza accorgersene è entrata in un tunnel di violenza psicologica, lei crede che tutto questo le piaccia, ma quando arriva ad una situazione al limite della sopportazione, ecco che si spezza. Che comprende quando tutto quello non faccia parte di lei.
Scoprendo poi Manuel con un’altra donna capisce che lei era soltanto stata un oggetto nelle sue mani e inizia a cambiare, a voler cambiare il suo corpo, tutto quello che le appartiene.

Non voleva avere più quelle forme di donna procace, voleva sparire, diventare insignificante, e nonostante da giorni e giorni mangiasse pochissimo, quel seno non voleva saperne di avvizzire.

Potremmo dire che il romanzo si struttura in due parti. Una prima dedicata all’erotismo, una seconda alla scoperta di se stessi. La prima parte è un preludio alla seconda, la parte erotica è assolutamente ben fatta, l’autrice riesce a farti provare le stesse sensazioni che prova la protagonista ed in un contesto così forte è molto difficile. Le scene sono diversificate e non annoiano, cosa che invece spesso accade nei romanzi erotici.
Ma, unito a questo c’è anche un altro componente, il fattore della violenza psicologica cui accennavo prima. Il pensiero di dover obbligatoriamente dover fare qualcosa, altrimenti si avranno delle conseguenze. Il tema è ben trattato, il cambiamento di Laura non avviene subito, ma è graduale e lei cerca di non avvicinarsi a nessuno che possa dirle perché Manuel si comporta in un certo modo.
E’ indicativo, perché molte ragazze si allontano da famiglia ed amicizie proprio per non essere giudicate, per seguire il volere del partner e riuscire a dargli tutto ciò che vuole. A volte una violenza di questo tipo può essere pressante e pesante tanto quanto quella fisica e non va mai sottovalutata.

La seconda parte è una riscoperta di Laura, di quello che desidera veramente per il futuro. Si sente sporca per quello che ha fatto, ciò che è stata costretta a fare. E cerca di dimenticare, di ripulirsi come può. Qui fanno molto le amicizie e la scoperta di un nuovo amore. Mi è dispiaciuto che fosse così breve, avrei voluto che il rapporto tra lei e il nuovo ragazzo si sviluppasse in più pagine, così da apprezzarlo meglio. In questo modo sembra come se l’autrice volesse soltanto dare un lieto fine. Il che è un peccato, perché il libro è scritto veramente bene.

E’ importante anche considerare come in un volume così piccolo sia trattata anche la mania da social e come i social “rovinino” la nostra vita. Lo scambio di foto che può anche avvenire per gioco tramite messaggi, poi potrebbe finire online e rischiare di rovinare sul serio delle vite. Bisogna sempre usarli in maniera adeguata.

Il pov è in terza persona, così da farci comprendere meglio ciò che accade intorno ai protagonisti e come loro si muovono nel contesto. Non ho trovato una grande strutturazione dei caratteri dei due protagonisti maschili, forse da questo punto di vista serviva una maggiore cura.
Lo stile comunque resta carino, leggero e ben scritto. Nonostante tratti temi importanti, lo fa con leggerezza e questo senza dubbio aiuta a leggere il romanzo in pochissime ore, forse nemmeno due.

Lo consiglio a chi cerca un romanzo erotico, ma che tratti di questo genere di temi. E’ una lettura leggera e perfetta per questo periodo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...